I regali più belli sono persone, non cose

Avete ragione, sono settimane che non mi faccio vivo… Ma forse è proprio questo il bello del blog: Segue l’autore per tutta la sua vita, senza nessuno che ne alteri la pubblicazione di articoli, in soldoni chi scrive pubblica quando ha tempo.

Oggi voglio parlarvi di regali inaspettati, di persone e di soddisfazioni.

Proprio una settimana fa pensavo che sarebbe stato piacevole passare un weekend in camper al Lago di Bilancino, non solo per il luogo, ma anche per le persone che avrei incontrato: Michele e Patrizia.

Arrivano la sera, scendono dal camper e Patrizia mi porge una busta, detto fra me e voi non mi aspettavo niente di tutto ciò, così la metto in tasca in attesa di leggerla con calma prima di andare a letto.

Ovviamente non ho resistito, così ho deciso di leggerla poco dopo averla ricevuta.

Le parole le potete leggere pure voi, nell’immagine in testa all’articolo, del contenuto non vi dico nulla, perché in fondo sono quei piccoli gesti inaspettati che ti fanno sorridere a fine giornata prima di addormentarti.

Tutti amano i regali, ma cosa c’è di più #regaloso del pensiero? Ovvero dell’iniziativa di acquistare un regalo? Ebbene, dovremmo cominciare, anziché osservare il regalo, a guardare in faccia la persona che ci porge il dono, perché è proprio lì che se ne potrà cogliere il valore.

Dunque adesso, vi sfido a trovare qualcuno, come loro, di cui non vi stancherete mai.

label, , ,