Smart Future Academy, un’opportunità per molti ma non per tutti

 

Milano, 5 Maggio 2018 – Al Talent Garden di Calabiana viene organizzata la seconda tappa della seconda edizione della Smart Future Academy.

Non avevo mai partecipato ad una edizione della #SFA e quindi le aspettative erano… Non dico pessime, ma quasi.

Mi aspettavo un evento inutile e temevo di aver buttato via soldi.

Già, soldi, contando il treno A/R Firenze/Milano e l’hotel per passare la notte, senza contare la cena ed il pranzo… Insomma, non sono solo due spiccioli!

Entrati al Tag, dei ragazzi con una maglia della #SFA registrano la nostra presenza e ci consegnano il badge ed i gadget: Una penna ed un quaderno, che serviranno successivamente per annotarci le informazioni utili raccontate dagli speaker.

Dopo di che entriamo in sala, restiamo colpiti dalle prime file di posti liberi, quindi optiamo per sederci in terza fila, dove subito conosciamo Walter Klinkon, moderatore della #SFA.

Non sono molte parole spendibili per una personalità come la sua, uno dei pochi che riesce a darti la carica necessaria ad affrontare non solo la giornata, ma una vita intera.

A seguito della sua introduzione, assistiamo alla presentazione della Smart Future Academy da parte della presidentessa che ha portato con se due ospiti, Melania Rizzoli e Marzia Maiolo.

Ho avuto modo di salire sul palco, scelto dal mitico Walter, per raccontare, secondo la mia opinione, uno dei mestieri che non smetterà di esistere tra 20 anni, il giornalismo.

A seguito di questa breve esperienza, abbiamo ascoltato gli speaker, Davide Dattoli, Luigi Franceschetti, Teo Luzi, Paolo Martini, Emanuele Morandi, Betty Pagnin, Corrado Passera, Sergio Pecorelli, Paolo Revelli, Luigi Scordamaglia e Daniele Tranchini.

Con i quali, durante le pause, abbiamo avuto l’opportunità di scambiare opinioni e chiedere consigli.

Ma non solo, abbiamo avuto inoltre l’opportunità di conoscere Ettore Cristiani, presidente di AlboScuole.

Una giornata in compagnia di persone stupende quali Marco e Giada, che hanno dato a questo evento una sfumatura diversa dal solito.

Fra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

Così abbiamo aperto la nostra giornata a #SFA, sfogliando il quaderno che ci hanno regalato, e così chiudo questo articolo.

Non vi racconto altro, è giusto che anche voi abbiate l’opportunità di capire e conoscere ciò che si nasconde dietro il nome di “Smart Future Academy”.

Che dire… Grazie di cuore a voi, che ci avete donato una splendida opportunità….

Poter ascoltare quelle voci, alcune delle quali profondamente segnate da esperienze negative può solo essere di buon auspicio.

Oggi torno a casa con qualcosa in più, che mi spingerà a dare il meglio di me per realizzare il mio sogno. GRAZIE.

E ricordatevi che la curiosità è l’unico fattore che ha spinto l’umanità a creare ed innovare…

Se sei curioso di sapere chi sono le persone che ho nominato, apri un’altra pagina Google e scoprilo😉

⇓Ecco cosa si nasconde dietro la #SFA, guarda la mia intervista!⇓

 

 

 

label, , , , , ,