Weekend di formazione #ScuolaZoo

Che dire, siamo giunti a metà di questo percorso, abbiamo raggiunto la quarta tappa insieme e termineremo questo viaggio insieme.
ScuolaZoo ci ha dato esperienze, conoscenza, amici, insomma… Una parte di Scuola e una di Zoo.
Durante il mio primo weekend ho avuto modo di capire cosa fosse realmente #ScuolaZoo, in parole povere ho capito cosa significa#senonlovivinoncicredi.
Ma non solo, ho conosciuto il nostro fantastico ed unico #caporedattore Christian che non smetterò mai di ringraziare.
Ho conosciuto Adam, Marco, Anna, e altre persone con cui ho scambiato poche parole…
Tornato a casa, pieno di tutto ciò che il weekend mi aveva offerto, mi sono posto un obiettivo per il secondo: Conoscere tutti, o quasi, i partecipanti del terzo.
Dunque, non vedevo l’ora di arrivare al 2018, precisamente il 2 Febbraio.
Arrivo in stazione, e subito il calore di ScuolaZoo si fa sentire, Roberto viene verso di me, e Christian corre per abbracciarmi, saluto tutti, il weekend è iniziato.
Nel frattempo cominciano ad arrivare altri R.I.S. e Inviati, successivamente ci dirigiamo in ostello, meeting, e partiamo subito verso La Magolfa.
Serata stupenda, dove ho avuto modo “partorire” un’idea, e di improvvisare il discorso a Christian, per la consegna della maglietta a lui destinata.
Non è mancata musica, vita, e karaoke…
È stata proprio questa sera che ho conosciuto Brian, Sawa e Nadia.
Sabato la mostra che ci ha insegnato, o meglio, ricordato di rompere gli schemi, la sera l’attività di ascolto personale… Qualcosa di magicamente unico, il silenzio, la musica, pensieri personali scritti su un foglio.
Certo, tutti attendevamo il #OneDay, che prontamente è arrivato la sera di Sabato dopo l’aperitivo.


Marco mi ha permesso di conoscere persone che lui stesso ha conosciuto in viaggio evento, ho rivisto Sonia stupenda come sempre, ed ho conosciuto Roberta, alla quale sicuramente riaffiorerò come ricordo verso Natale a causa delle mie lucine.
E queste sono solo alcuni degli accadimenti, sono solo alcune emozioni, che delle semplici parole possono solo limitarsi a raccontare… Perché #senonlovivinoncicredi.
Credo di aver compreso proprio questo weekend cosa significa #vivilatuavitacomesefosseunoneday e non potrò mai smettere di ringraziare Paolo De Nadai.
I cannoli, le lasagne, il casino in stanza per le magliette, le dediche, il oneday, la musica, gli amici… Ma che dico, amici è troppo poco… La mia seconda famiglia.
Ne elenco alcuni, giusto per rendere l’idea di quanti siamo: Nicola Talia Emma, Jessica, – #siamoancoravivi – Corina, Cristina, Alessandro, Deborah, Paul, Safa, Lorenzo – Il prossimo karaoke… Studiamocelo! Claudio, Greta, Giada.
In particolar modo voglio ringraziare lo staff, i tutor… Nicola, Alessandro, Marco, Roberto, Michele, Elena, Mara, Irene, dimentico qualcuno?
Si! Tutti i compagni di stanza… Semplicemente fantastici: Alessandro Marco Brian, Alan e Adam.
Ovviamente non mancano Luca  e Livia.
E come non nominare il grande, l’unico, l’inimitabile re del sondaggio… Gioele!
E non dimenticatevi… #FOLLOWTHESAUSEG.
Grazie

label, , , , ,